Books

Sangue giusto

Sangue giusto Roma agosto In un vecchio palazzo senza ascensore Ilaria sale con fatica i sei piani che la separano dal suo appartamento Vorrebbe solo chiudersi in casa dimenticare il traffico e l afa ma ad

  • Title: Sangue giusto
  • Author: Francesca Melandri
  • ISBN: 8817092150
  • Page: 486
  • Format:
  • Roma, agosto 2010 In un vecchio palazzo senza ascensore, Ilaria sale con fatica i sei piani che la separano dal suo appartamento Vorrebbe solo chiudersi in casa, dimenticare il traffico e l afa, ma ad attenderla in cima trova una sorpresa un ragazzo con la pelle nera e le gambe lunghe, che le mostra un passaporto Mi chiamo Shimeta Ietmgeta Attilaprofeti le dice, e tu sei mia zia All inizio Ilaria pensa che sia uno scherzo Di Attila Profeti lei ne conosce solo uno il soprannome di suo padre Attilio, un uomo che di segreti ne ha avuti sempre tanti, e che ora troppo vecchio per rivelarli Shimeta dice di essere il nipote di Attilio e della donna con cui stato durante l occupazione italiana in Etiopia E se fosse la verit E cosi che Ilaria comincia a dubitare quante cose, di suo padre, deve ancora scoprire Le risposte che cerca sono nel passato di tutti noi di un Italia che rimuove i ricordi per non affrontarli, che sopravvive sempre senza turbarsi mai, un Paese alla deriva diventato, suo malgrado, il centro dell Europa delle grandi migrazioni.

    • ✓ Sangue giusto || ✓ PDF Download by ↠ Francesca Melandri
      486 Francesca Melandri
    • thumbnail Title: ✓ Sangue giusto || ✓ PDF Download by ↠ Francesca Melandri
      Posted by:Francesca Melandri
      Published :2019-02-22T18:39:19+00:00

    About "Francesca Melandri"

    1. Francesca Melandri

      Francesca Melandri Is a well-known author, some of his books are a fascination for readers like in the Sangue giusto book, this is one of the most wanted Francesca Melandri author readers around the world.

    328 Comments

    1. Un bel libro che unice una trama romanzesca interessante a una ricostruzione storica approfondita e rigorosa, intrecciata con l'attualità del problema dell'immigrazione . Scritto bene, l'ho letto con grde interesse


    2. Era tanto che un libro non mi appassionava così. Uno squarcio nella coltre che copre il colonialismo italiano che aiuta a capire l`Italia che siamo diventati con un continuo rimbalzare tra i giorni nostri e quelli passati. Scritto magistralmente, lettura avvincente. Da leggere assolutamente.


    3. l'autrice ha fatto un lavoro colossale di ricostruzione storica, che magari va a discapito della dimensione puramente romanzesca. Ma a me é piaciuto tanto questo libro, anche per la profonda indagine psicologica oltre che storica sul tema del razzismo. lo consiglio a chi vuole capire.


    4. Io l’ho trovato molto noioso , con personaggi stereotipati e incolore (il giovane bello e scapestrato, il fratello in carriera , il padre carismatico ma con tanti scheletri nell’armadio) , il ritmo , già pressoché asssente , è ulteriormente mutilato dai continui cambi di prospetttiva e salti temporali , ogni pagina è un muro verticale da scalare , impietoso il confronto con “l’animale femmina “ di Emanuela Canepa e “divorare il cielo” di Paolo Giordano , pieni di idee , di resp [...]


    5. Gli sbalzi temporali del libro sono un po' faticosi da seguire ma l'insieme regge e racconta la tragedia e l' infamia di una storia italiana che si preferisce non raccontare.


    6. scritto bene, interessante, ma poco avvincente, nel complesso consigliabile per una valida lettura di approfondimento storico sull'avventura coloniale fascista fra le due guerre.


    7. Gran bel libro assolutamente da consigliare, anche se per ora sono arrivata a poco più di metà e vedo che migliora più si va avanti.


    8. Dovrebbero leggerlo tutti gli italiani senza memoria, anche a quelli come me che compensano con l’empatia insegnerà qualcosa. Ringrazio la brava autrice.


    Leave a Comment